Europa League, Lazio-Eintracht 1-2. Tensioni e 14 fermati. Nessun contatto tra le tifoserie.

Europa League, Lazio-Eintracht 1-2. Tensioni e 14 fermati. Nessun contatto tra le tifoserie.

0

Lazio-Eintracht (1)

Roma. E’ stato un k.o. di quelli che non fanno male quello ricevuto oggi dalla Lazio all’Olimpico contro i tedeschi dello Eintracht

In una giornata ad alta tensione per Roma, l’Eintracht passa all’Olimpico contro la Lazio, chiudendoLazio-Eintracht (5) il girone di Europa League a pieni punti. Entrambe le squadre sono qualificate ma la partita è stata viva al di là dei problemi che hanno creato i diecimila tifosi tedeschi arrivati a Roma.

Nel pomeriggio un cospicuo gruppo di tifosi ospiti, disattendendo le indicazioni fornite dalla Questura e veicolate anche attraverso la società sportiva e le varie piattaforme social, da piazzale delle Canestre e dal centro città si sono diretti a piedi autonomamente verso lo stadio Olimpico. Arrivati all’altezza di ponte della musica, dove era presente uno sbarramento delle forze dell’ordine per indirizzarli verso il settore sud a loro riservato, hanno cercato di forzare il Lazio-Eintracht (2)blocco verso ponte Duca d’Aosta e non hanno desistito nonostante i vari tentati di dissuasione a cui hanno concorso il servizio di steward tedeschi.

Dopo un serrato lancio di fumogeni e petardi verso le forze dell’ordine è stato necessario intervenire per riuscire ad indirizzarli verso ponte della musica, al fine di evitare un possibile contatto con i tifosi della Lazio.

Nella giornata sono stati fermati 14 tifosi, 13 tedeschi ed un italiano.

Non c’è stato alcun contatto tra le 2 opposte tifoserie che, rispettando il piano di sicurezza, sono arrivati allo stadio da 2 direzioni distinte e separate.

 

[Foto Antonio Fraioli]